Il prequel del sequel del reboot del fumetto ispirato ad un sequel di una storia vera…

C’era una volta, tanto tempo fa, una storia nuova. 

Storie nuove, merce rara, rarissima. Nel 2006 J.J. Abrams, figliol prodigo non ufficiale di Steven Spielberg, e i suoi amici sceneggiatori del mai dimenticato Lost, si ritrovarono ad aver a che fare con un’isola deserta (tanto per rimanere in tema) chiamata Carta bianca. Anche se alla fine dei giochi quella serie aveva un finale da lancio del DVD fuori dalla finestra, Lost fu uno dei primi passi verso la nuova grandiosa era del piccolo schermo. Il cinema d’intrattenimento, in effetti, fino alla fine del secolo scorso vantava di numerose pellicole originali (in questo calderone ci metto anche qualche pezzo forte nostrano) e mai qualcuno avrebbe scommesso una sola moneta su una sonora sconfitta contro il piccolo schermo, che a quel tempo sfornava roba come la nona stagione di X-files o la decima di Beverly Hills 90210. All’epoca infatti sbancavano al botteghino The Matrix e Fight Club, gli splendidi American Beauty e Il giardino delle vergini suicide, passando per il Miglio Verde, il Sesto Senso, il primo American Pie ed Episodio I di Star Wars. Avete letto bene i titoli? Pensateci bene…sono solo alcuni dei titoli, ma le storie erano praticamente tutte originali. E in effetti fino all’avvento di serie come CSI, I soprano e Lost per l’appunto, il grande schermo non aveva mai perso punti rispetto all’intrattenimento televisivo: oggi ci ritroviamo quasi a parti invertite.

La difficoltà con cui si creano storie nuove di zecca è diventata altissima. La parola remake è stata talmente abusata che la gente nemmeno se ne rende conto, così come i termini sequel prequel, fino al brand-new reboot, con i quali la Disney, che ha giocato ad “Asso pigliatutto” ha reso sia la Marvel che la Lucasfilm ltd un circo sfarzoso e colorato con effetto Pifferaio magico sulle nuove generazioni.

Oggi, come dico ultimamente, il premio Oscar più difficile da vincere è sicuramente Miglior sceneggiatura originale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...