Classe 1999 (1989)

00252401Sospeso fra un thriller-fantascientifico e un trash d’azione alla Alberto De Martino, Classe 1999 (Class of 1999), è certamente uno dei più famosi b-movies meglio riusciti degli anni ’80. Mark L. Lester, gia regista del capitolo precedente a questo (ma da pochissimi considerato), assembla una serie di stereotipi del decennio ormai al tramonto e crea un giocattolone fanta-horror che fallì come incassi al cinema ma divenne un cult negli anni a venire. Si tratta di un altro classico film a basso budget usato più come vetrina di attori alle prime armi che come altro: Bradley Gregg, gia visto in Nightmare 3 – i guerrieri del sogno (1987), Trici Lind apparsa già nel mediocre Ammazzavampiri 2 (1988), Joshua Miller il bambino vampiro in Il buio si avvicina (1987); oltre a questi ragazzi erano presenti volti noti come l’intramontabile Malcom McDowell, Stacy Keach e Pam “Coffy” Grier. Con l’apposizione di flop, questo film fu più che uno spunto per Robert Rodriguez che, alcuni anni dopo, diresse il fanta-horror The Faculty (1999). Prodotto dalla Vestron Pictures e Lightning Pictures.

In un futuro (non troppo lontano) i ragazzi del Liceo Kennedy di Seattle sono abituati ad andare a scuola armati e con intenzioni non proprio amichevoli. Il capo dei Black Hearts, una delle due bande principali, è Cody Culp, nato e cresciuto nella violenza delle strade ma che nonostante tutto, specialmente dopo il carcere, mostrerà una spiccata rettitudine e autocontrollo in una società ormai disastrata. 4-Classe-1999Per frenare le crescenti violenze, gli insegnanti, ormai esausti, vengono sostituiti da Mr. Hardin, Mss. Connors e Mr.Bryles i tre cyborg progettati dal Dr. Forrest per conto della Mega-Tech, affinché possano tenere sotto controllo gli studenti più pericolosi. Nella scuola, solo il preside Miles Langford è a conoscenza del progetto, tentando il tutto per tutto, nella speranza che il liceo Kennedy torni un istituto normale senza più pericoli. Il team di scienziati, facenti capo al Dr. Forrest, osserva dal proprio laboratorio segreto, installato nella scuola, i progressi comportamentali dei tre cyborg i quali, già dai primi giorni, dimostrano una disciplina ferrea. Qualora gli studenti dovessero dimostrarsi eversivi e violenti, le macchine gli infliggono punizioni sia psicologiche che corporali molto violente. Intanto a scuola tra Cody e la figlia del preside, Christie Langford, nasce un’amicizia e un’intesa particolare e saranno loro stessi ad indagare sulla vera natura degli insegnanti arrivando persino ad irrompere in casa loro per cercare prove certe. CO199902In principio, si fa per dire, tutto sembra andare liscio, ma passerà poco tempo prima che il programma, all’interno dell’hardware XT6, installato nei cyborg, cominci a dare i primi segni di malfunzionamento. Questo provocherà l’uccisione di alcuni studenti disobbedienti ed eversivi, che d’ora in poi saranno visti come nemici da neutralizzare. I tre androidi, infatti, altro non sono che battledroidi e cioè macchine destinate agli scontri bellici. I dati di programmazione bellici all’interno dell’hardware XT6 infatti non furono cancellati ma semplicemente sovrascritti da nuovi basati sull’insegnamento e la disciplina. Questi ultimi faranno assolutamente fiasco, tornando alla forma militare di partenza. Si compirà un vero e proprio scenario di guerra…(fonte Wikipedia)

È Terminator, Robocop, I guerrieri della strada, The Principal e certamente altro ancora. Classe 1999 non è certamente un prodotto cinematografico che ambisce al premio “miglior sceneggiatura originale” ma veste i panni del subdolo emulatore con grandissimo stile ed è giusto così. classe19992Dramma, violenza, il look anni 80 misto a quello nonsense per dare un tocco più apocalittico ai costumi, una colonna sonora irriverente (notevole la ending track di Midge Ure, Come the day) e sostanzialmente una discreta regia rendono tutto questo filmaccio un gran b-movie che non deve invidiare nulla alla filmografia di Rodriguez, ma con la differenza di non voler essere un trash e questo è un difetto. Se la maggior parte degli attori non sono certamente Laurence Olivier per qualità di recitazione poco importa, ci sono scene che valgono la visione del film. Seguito dell’ancora più sconosciuto e controverso Classe 1984 (inedito in Italia). Pochissimi i passaggi televisivi, quindi provate sul web…si trova sicuro. Da vedere a tempo morto.

★★✬☆☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...