Hot Shots! (1991)

Hot Shots!La ditta Zucker – Abrahams, coloro che diedero vita ai cult comico-demenziale come L’aereo più pazzo del mondo (e seguito) e la trilogia di Una pallottola spuntata, decise di mettere in piedi il film che a mio giudizio rientra nella top five del sub-genere. Non sono un fanatico di Mel Brooks, il quale seppur con grande maestria aveva introdotto il comico-demenziale nel contesto hollywoodiano con i leggendari Frankenstein Junior (1974) e Balle spaziali (1987), non è riuscito ad arrivare fino dove Jim, Jerry e David si sono spinti. Hot Shots! è certamente una perla che per troppo tempo è stata sottovalutata, probabilmente perchè “coetanea” del suo parente (la pallottola spuntata). La forza di questo film è certamente il cast azzeccatissimo, dove se da una parte ci sono i giovani Charlie Sheen, la nostra Valeria Golino e Cary Elwes, a dominare la scena è certamente il vecchio Lloyd Bridges, già visto nei due Aerei più pazzi del mondo. Il suo Ammiraglio Benson ha un altro passo rispetto agli altri personaggi (strepitoso il doppiaggio di Vittorio Da Prima). Il film prodotto dalla 20th Century Fox costò all’epoca 26 milioni di dollari e ne incassò ben 184!!! Nel 1993 uscì il seguito, sicuramente divertente ma non all’altezza del primo. Jon Cryer, che quì interpreta il personaggio di Sguardone, rincontrerà Sheen sul piccolo schermo nella sit-com Due uomini e mezzo.

Hot Shots!3

Topper Harley è un pilota della Marina degli Stati Uniti congedato per aver disobbedito ad un ordine diretto, figlio di un ex pilota ritenuto responsabile di un incidente aereo nel quale aveva perso la vita un compagno d’armi. Il giovane risulta essere un pilota molto capace, tuttavia un po’ ribelle e con qualche problema caratteriale a causa di un sempre presente conflitto interiore col padre al quale viene spesso paragonato. Reintegrato nell’arma per prendere parte alla delicata missione “Donnola Addormentata” incontra una giovane psicologa, Ramada, la quale cerca di sondarne le facoltà intellettive ed i limiti. Hot Shots!4I due lentamente si innamorano, proprio mentre Topper inizia ad entrare in competizione con Kent Gregory, pilota anch’egli, figlio dell’uomo che perì a causa del padre di Topper, nonché ex fidanzato di Ramada. Sul punto di essere costretto ad abbandonare definitivamente gli aerei della Marina militare americana, Topper si rende conto che è in atto un sabotaggio per far fallire la missione per la quale era stato richiamato.

Abrahams dirige questo sgangherato parodico film di Top gun e lo riempie a livello esagerato di gag: si ride moltissimo nel guardarlo la prima volta, si ride il doppio nel farlo una seconda. La bravura del regista e del suo fedele assistente Pat Proft è la capacità di inserire trovate e ponendole in secondo piano rispetto ai soggetti inquadrati (una dimostrazione è la truppa che balla il can-can mentre Benson sta parlando a Black nel suo ufficio). Hot Shots!5Lloyd Bridges, come detto precedentemente, è un vero asso nella manica: il suo personaggio è completamente fuso ed è in grado di ridicolizzare i protagonisti con il suo rugoso anziano volto da eroe americano compiaciuto mentre dice e fa cose assolutamente senza senso….letteralmente impagabile. Dietro di lui sicuramente il piccolo ma cruciale ruolo di Sguardone (un fenomenale Jon Cryer), poi tutti gli altri tra cui bisogna ammettere che anche la Golino (quì incantevole) si impegna a dovere. Li ritroveremo quasi tutti nel seguito del ’93. Un film che impreziosisce una videoteca. Da rivalutare.

★★★★☆

 

2 risposte a "Hot Shots! (1991)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...